mario agostinelli

REPOSITORY

Biografia

Mario Agostinelli, sposato con due figli e altrettanti nipoti, è consigliere regionale uscente.

Eletto come indipendente nelle liste di Rifondazione Comunista, di cui è stato capogruppo, nel 2009 ha aderito a Sinistra Ecologia Libertà.

Durante gli anni dell’Università è stato attivo nel movimento studentesco, partecipando da vicino al ‘68-’69 milanese. Dopo la laurea ha lavorato come ricercatore chimico-fisico per l’ENEA [Ente per le nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente] presso il CCR di Ispra.

In parallelo ha collaborato con i circoli di Sapere, promossi da Giulio Maccacaro, ha militato ne Il Manifesto e ha contribuito alla nascita del sindacato CGIL Ricerca. Nel 1974 aderisce al PCI e diviene sindacalista a tempo pieno, prima organizzando per la FLM i corsi delle 150 ore, poi nel sindacato dei tessili, infine nella CGIL Lombardia di cui è stato segretario generale dal 1995 al 2002.

Nel 1987 ha guidato il sindacato nella battaglia referendaria per il NO al nucleare. Per un anno è stato responsabile della CGIL per le politiche comunitarie a Bruxelles. Nel dirigere la CGIL Lombardia si è scontrato con la politica sanitaria della giunta Formigoni, si è speso in difesa dell’occupazione, dei diritti sociali e del lavoro e per la riconversione produttiva, e ha stretto più intensi rapporti tra il sindacato e i movimenti per la pace, la tutela dell’ambiente e la solidarietà Nord-Sud.

Nel 2002 è tornato all’ENEA presso il CCR di Ispra dove ha coordinato un gruppo di 36 ricercatori, quale responsabile di un progetto volto a introdurre sul territorio le energie rinnovabili e a creare occupazione nell’area dismessa dell’Alfa Romeo di Arese.

Nel 2004 ha dato vita a Unaltralombardia, un movimento per riavvicinare la politica alla società e rinnovare dal basso le forme della rappresentanza, così da dar voce a bisogni, aspettative e progetti che aiutino la formazione di una Lombardia diversa e migliore. Oggi il movimento si è trasformato in un’associazione articolata sul territorio che partecipa attivamente al processo di costituzione dal basso di un nuovo soggetto politico unitario della sinistra.

Quello che, con un processo analogo a quello sprimentato con Nichi Vendola in Puglia, vuole diventare Sinistra Ecologia Libertà.

In Consiglio regionale Mario si è battuto contro il ‘federalismo padano’, la corruzione nell’amministrazione pubblica, la privatizzazione della sanità, dell’acqua, della scuola e dell’assistenza.

In positivo, si è contraddistinto per la lotta all’inquinamento, la conservazione dei parchi e degli spazi pubblici, il ricorso alle energie rinnovabili, la mobilità sostenibile, la riconversione produttiva, il sostegno ai non autosufficienti, la democrazia partecipativa e la trasparenza della Pubblica Amministrazione.

Sul piano internazionale opera da anni nel Forum Mondiale delle Alternative e nel Forum Sociale Mondiale di Porto Alegre, con lo scopo di costruire percorsi di coinvolgimento per affrontare la crisi ambientale, sociale e politica prodotta dall’attuale modello di sviluppo.

E’ portavoce del Contratto mondiale per l’energia e il clima.

agostinelli.mario@gmail.com

8 Comments

  1. PIETRO

    VORREI PARTTECIPARE MICHIAMO MOLTENI PIETRO

  2. giorgio

    Volevo solo congratularmi con mario per il lavoro sin qui svolto e soprattuto per la decisione di candidarsi alle prox elezioni politiche.
    Un abbaccio ed un sincero “in bocca al lupo”.
    bye
    gg

  3. giuseppe

    ho conosciuto mario quando seguiva la filtea,era l’unico che dava una mano a noi del linificio di frattamaggiore.
    noi di napoli abbiamo sempre avuto grandissima stima di questo compagno

  4. paolo rizzi

    ciao mario sono a belem

    e´stato facile trovare ospirtalita´in citta´ una ragazza referente della segreteria si chiama vanessa ci ha trovato un appartamento per due persone in piazza della repubblica in pieno centro, sono famiglie che offrono la loro casa. se vuoi puo essere tuo se la contatti ma ci sono altre disponibilita

    noi siamo présso una interprete molto simpatica.

    ti mando la mail di vanessa vanikejr@gmail.com il suo cellularev e´ 0055 0 91 8154 2286

    forse nion va fatto lo 0 prima del 91 prova cion entrambi

    noi domani andiamo sul delta per tre giorni e rientramo il 26

    questo e´il mio numero 021.98 81818308

    ci vediamo paolo rizzi

  5. Volevo ringraziarla per il bellissimo incontro che ha tenuto settimana scorsa all’ideal di Magenta, devo dire che mi è stato utile per aprire la mente su importanti argomenti che fino a quel momento ignoravo, colgo l’occasione per augurarle un buon prodesguimento nella sua attività politica e lavorativa.

  6. Lorenzo Mazzucato

    In Youtube c’è un bellissimo filmato sul 25 aprile di vent’anni fa, a Milano. un lunghissimo e partecipato corteo sotto la pioggia battente, per protestare contro il neonato governo Berlusconi-Bossi-Fini. Risulta che l’hai inserito tu in rete, ma ora appare un avviso che dice: “l’audio è stato disattivato a causa della diffida presentata da uno dei proprietari della colonna sonora”. E’ davvero un grosso danno guardare un filmato così bello deprivato dell’audio. Si può fare qualcosa? il video è qui: http://youtu.be/A2dhFukyUfo

  7. Francesco Introzzi

    Leggo, con il massimo stupore, nella tua biografia, che ti sei battuto contro il c.d. “federalismo padano”. Il che è un’affermazione che non sfiora il semplice fatto che la “Lega bossiana” (quella di Salvini poi riesce ad essere perfino peggio) ha del tutto screditato il federalismo. Nella storia del Risorgimento era presente una componente federalista che faceva capo a diversi fautori ma il cui esponente più politicamente significativo è stato Carlo Cattaneo.
    Alla sua figura storica e al suo “discorso civile” dobbiamo rifarci, sia in termini di organizzazione socio-territoriale, che in termini economico-imprenditoriali e in termini di riforma costituzionale – precisamente nel segno di un “federalismo italo-cattaneano” che non ha niente da spartire nè con la pollitica della Lega Nord, nè con quella specie di “colonialismo interno” (centralistico, finanziario-dominante e politico-militaresco) che caratterizza in modo pesante – e involutivo – gli stessi States.
    La questione è complessa e, insieme alla questione giuridico-costituzionale del lavoro e dell’impresa, merita uno specifico approfondimento.
    Se credi dovremmo parlarne.
    Francesco Introzzi

    7, Lungo Stura XXIV Maggio
    12100 Cuneo CN
    Tel. 0171.69 5285
    Cell. 340.402 95 26

  8. Thank you for the sensible critique. Me & my neighbor were just preparing to do some research on this. We got a grab a book from our local library but I think I learned more clear from this post. I am very glad to see such great info being shared freely out there.

Leave a Reply

Theme by Anders Norén