REPOSITORY

Comunicati stampa, Generale

ESTREMISMO PADANO E AFFARI IN SANITA’: IL PATTO DI FORMIGONI E DELLA LEGA

Finché il Presidente non verrà in Aula,l’Unione diserterà i lavori delle Commissioni

Dichiarazione di Mario Agostinelli,capogruppo regionale del Prc

“Abbiamo visto il Presidente Formigoni in Aula soltanto 8 volte su 35 dall’inizio della legislatura. E oggi, con la sua ennesima, clamorosa assenza, ha definitivamente dimostrato quanta poca considerazione abbia dell’Assemblea legislativa, che interpreta come una semplice cassa di risonanza delle proprie scelte.

Questa volta, però, ha davvero superato ogni limite, negandosi al Consiglio nel bel mezzo di una crisi, tutta interna alla sua maggioranza, che la compattezza e la determinazione dell’Unione hanno messo ancor più a nudo.

Appare così evidente come Formigoni, pur di portare a compimento i propri progetti a partire dalla privatizzazione del pronto soccorso, sia costretto a un abbraccio con la parte più fondamentalista della coalizione, quella delle crociate contro le moschee, i phone center, gli immigrati e gli omosessuali, dichiarando persino, qualche tempo fa, il proprio riconoscimento delle riunioni del “parlamento padano”. Senza, naturalmente, dar conto di niente all’unico e vero parlamento regionale della Lombardia.

Ma noi non ci stiamo. E, dopo aver abbandonato oggi l’Aula, nel rivendicare il ruolo e l’autonomia dell’Assemblea consiliare e il dovere del Presidente della Giunta di riferire su quanto accaduto, l’Unione diserterà nei prossimi giorni i lavori delle Commissioni, finché Formigoni non si presenterà a fare chiarezza in Consiglio sulle vicende della sostituzione di Cè e delle gravi dichiarazioni dell’assessore Prosperini”.

Milano, 20 marzo 2007

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: